I Murales intorno al Lago di Bolsena

quelli, più famosi del paese delle fiabe di Sant’Angelo di Roccalvecce, vi porto un po’ in giro intorno al Lago di Bolsena per scoprire dei murales che parlano del territorio e la sua storia scritta sui muri. Iniziamo nel colle più alto del bacino lacustre, Montefiascone antica tradizione vite-vinicola tant’è che Defuk ci perse la vita bevendo un tantino di troppo il nettare bianco del colle falisco conosciuto in tutto il mondo come EST! EST!! EST!!!. Il murales raffigura un affresco dedicato alla vendemmia, posto sotto l’arco del palazzo comunale, ed è legato alla Fiera del Vino che da sessantuno anni si organizza sul colle di Montefiascone. Facciamo un giro antiorario e ci portiamo su di un altro colle quello più a nord del bacino precisamente a Grotte di Castro, dove troviamo sotto la Basilica della Madonna del Suffragio una parete dove Francesco Del Casino, uno dei più famosi muralisti italiani ha lasciato la sua firma su quattro opere che raccontano il popolo grottano. Ci spostiamo a Valentano e Marta dove da poco i due comuni sono entrati nel bando della regione Lazio con il progetto Lazio Street Art e che ha visto come protagonisti due figure importanti del il nostro territorio ; il matematico Ruffini per Valentano e la Regina Amalasunta per Marta. Miscelare i colori e la storia del nostro territorio indubbiamente è un’idea innovativa che sicuramente altri borghi della Tuscia svilupperanno come volano turistico per una ripartenza dopo il blocco causa la pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by WordPress | Tema: Baskerville 2 di Etrusco.

Su ↑