Angelo Meloni, il fantino della Tuscia al Palio di Siena

Cosa c’entra il Palio di Siena con la Tuscia? La corsa sul tufo nella bolgia di Piazza del Campo ha attirato nel tempo molti fantini provenienti dalla Tuscia, tra cui spicca su tutti il nome di Angelo Meloni, detto Picino. Nasce a Canepina il 18 marzo del 1880, dopodiché la famiglia si trasferisce nella vicina Ronciglione ed è lì che Angelo scopre l’amore per i cavalli e le corse, che lo vedono subito vincente e proiettato a disputare la corsa più bella e temibile, il Palio di Siena, che si corre nella città toscana due volte l’anno, il 2 luglio e il 16 di agosto, da circa 400 anni e che attira persone da tutto il mondo. Continua a leggere “Angelo Meloni, il fantino della Tuscia al Palio di Siena”

Immagini&Poesie…oggi

 

DSCN0855

 

UN VIVIBILE FUTURO

Lo so, esiste un posto migliore
una vita più semplice
uno spazio aperto
nel quale incontrarsi
senza chiedere da dove vieni,
a che religione appartieni.

Quel posto esiste,
ti basta volerlo, pensarlo,
immaginarlo, cercarlo,
ed ecco il miracolo,
lo inizi già a costruire,
con la mente e con il cuore,
senza pregiudizi.

Un mondo migliore,
un vivibile futuro,
tutto nasce pian piano,
dalle piccole cose
dai piccoli gesti
per poi crescere come una marea,
travolgere i pregiudizi,
le barriere, le paure, la diffidenza.

Quel posto è nei sogni
di chiunque insegua la pace,
nelle speranza di chi,
ha deciso di azzerare tutto,
di ricominciare nuovamente,
perché scendere in basso è facile,
così come è facile cadere,
l’importante è cadere sempre in ginocchio
per avere l’opportunità di potersi rialzare.

 

Poesia di © Roberto Colonnelli

Immagine di © Maurizio Di Giovancarlo

Guarda tutte le Immagini, leggi tutte le Poesie già pubblicate. Clicca QUI

 

Carnevale Viterbese 2020

Carnevale di Viterbo le immagini del colorato e divertente corteo di maschere e coriandoli per le vie del centro del capoluogo raccontato da © Maurizio Di Giovancarlo. Un grazie caloroso per l’accolglienza e per la realizzazione del racconto deve andare ai bravissimi organizzatori che sono : Lucio Matteucci, Daniela Merlini, Marco Fumarola, Rossella Guerrini, Massimiliano Urbani (MammoRappo) e Franco Chiaravalli e al personale del Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz che mi ha dato la possibilità di effettuare delle fotografie dalla loggia del bellissimo palazzo. I colori e la simpatia di tutte le maschere che hanno partecipato a questo Carnevale Viterbese 2020 dove spicca su tutte, nel vero senso della parola, Mauro il trampoliere con bellissima maschera viterbese di Frisigello. Continua a leggere “Carnevale Viterbese 2020”

Visione in Ombra Esposizione Museo Acquapendente

Visioni in Ombra, tavolozze sensoriali di luce e colori. E’ un percorso lavorativo fotografico di Maurizio Di Giovancarlo che si trasforma in Mostra Fotografica è stata allestita dal 16 marzo al 26 maggio 2019 presso il Museo della Città Civico e Diocesano di Acquapendente. Le immagini esposte sono state realizzate tutte con la tecnica fotografica Low Key, questo genere di immagine risale alla tecnica pittorica del chiaroscuro che trova la sua massima espressione nel Caravaggio.  

Rassegna Stampa

OnTuscia

New Tuscia

Tuscia Times

Ape Regina

Pranzo del Purgatorio

Il Pranzo del Purgatorio è una tradizione che si rinnova ogni anno a Gradolì nella Tuscia. Nel mercoledì delle ceneri 1500 commensali si ritrovano a Gradolì per consumare tutti insieme il pranzo cucinato dagli uomini della Fratellanza del Purgatorio che allora si chiamava Opera Pia per il Suffragio delle anime del Purgatorio, iniziò con l’organizzare questo evento per raccogliere fondi e altri beni di sostentamento per le sue attività di soccorso alle famiglie in difficoltà. Continua a leggere “Pranzo del Purgatorio”

Powered by WordPress | Tema: Baskerville 2 di Etrusco.

Su ↑