Aurelio Sidoti – Blu – Rosso

Blu
Secondo Kandinsky, il blu è il colore della spiritualità, della trascendenza. E quando il blu è più intenso, esprime ancora di più l’aspirazione dell’uomo all’eterno. Si chiamava il “Cavaliere Blu” il gruppo di Kandinsky e dei giovani artisti che interpretarono in Germania la spinta delle avanguardie all’inizio del secolo scorso.
Queste immagini raccontano una passeggiata a Berlino, cercando di interpretare la città, il suo cielo, le sue architetture, attraverso la presenza del blu. Siamo nei luoghi che sono stati al centro delle tragedie del Novecento, e la profondità del blu ci esorta qui a fermarci a pensare, a riflettere, a non dimenticare.

Rosso

“Quanto è magico entrare in un teatro e vedere spegnersi le luci. Non so perché. C’è un silenzio profondo, ed ecco che il sipario inizia ad aprirsi. Forse è rosso. Ed entri in un altro mondo.” (David Lynch).

Il sipario è rosso, come in ogni teatro. E dietro quella cortina rossa si apre il mondo della fantasia, dell’immaginazione, della creatività.

Nel mondo della fantasia il rosso è il colore che predomina: il rosso è il colore della forza, dell’energia, della passione. Queste immagini mostrano alcune situazioni in cui la potenza del rosso esplode nelle città, nelle architetture, nelle statue, nei murales, nelle fontane.

E possiamo provare a immaginare che in situazioni come queste, finalmente, la fantasia possa arrivare a prendere veramente – una volta per tutte – il potere. Il potere di emozionare, di scuotere le coscienze, di indurre alla riflessione.

Powered by WordPress | Tema: Baskerville 2 di Etrusco.

Su ↑